DOMANDE FREQUENTI

Vendete lenti a contatto originali? Assolutamente sì! Riceverete esattamente le stesse lenti che ricevereste da un ottico.

I prezzi visualizzati sul sito web includono l'IVA? Sì, tutti i prezzi che vedete quando ordinate le lenti a contatto sono comprensivi di IVA.

Quanto tempo ci vuole per ricevere la merce? In genere sono necessari da 1 a 5 giorni. Controllare la pagina del prodotto per conoscere i tempi di consegna specifici per il proprio prodotto. Tutte le consegne vengono effettuate direttamente al vostro indirizzo.

Casi eccezionali: Se l'articolo non è disponibile in magazzino e dobbiamo ordinare le lenti dal produttore, di solito ci vuole una settimana in più.

Potete aiutarmi a scegliere le lenti? Purtroppo non possiamo fornire consigli o raccomandazioni sulle lenti da ordinare. Dovreste sempre aver provato il modello specifico di lenti che state ordinando da un ottico. Naturalmente, potete leggere i diversi modelli sul nostro sito web e poi recarvi dal vostro ottico per richiedere una prova.

Come si fa a sapere quali lenti ordinare? Osservate la confezione delle vostre lenti precedenti per individuare la marca e il modello e i parametri da conoscere, come il potere, il diametro e la curva di base. Spesso le persone si sono disfatte delle vecchie confezioni di lenti, in questo caso potete chiamare il vostro ottico e richiedere la vostra "prescrizione" Gli ottici sono obbligati per legge a fornire gratuitamente la prescrizione su richiesta, e da essa si può leggere quali lenti ordinare.

Aiuto, ho paura di chiedere al mio ottico che modello/valori ho! A volte può sembrare un po' imbarazzante chiedere al proprio ottico il modello e i valori delle lenti, perché potrebbe sembrare che lo si stia "tradendo" quando si vuole iniziare ad acquistare lenti più economiche online. In questi casi, chiedete di provare un nuovo modello di lenti, come le lenti giornaliere monouso, e chiedetene un paio in più da portare a casa e provare il giorno dopo. Le lenti giornaliere monouso sono molto convenienti al paio e di solito vengono fornite gratuitamente. I valori necessari per ordinare da noi sono stampati su queste confezioni!

Non riesco a trovare il mio modello di lente sul vostro sito web! Se avete un modello di lente insolito, potrebbe non essere disponibile nel nostro assortimento. Vi preghiamo di inviarci un messaggio in merito e potremmo prendere in considerazione la possibilità di aggiungere queste lenti alla nostra selezione, soprattutto se riceviamo più richieste per lo stesso modello.

Quando è necessario recarsi da un ottico o da un oculista? Se utilizzate regolarmente le lenti, dovreste recarvi da un ottico autorizzato per un controllo almeno una volta all'anno. È anche possibile recarsi da un oculista, che a volte può essere più conveniente. È assolutamente necessario rivolgersi a un ottico o a un oculista se si riscontrano problemi con le lenti a contatto. Ritardare o continuare a usare le lenti in caso di problemi comporta un rischio significativo.

Le lenti hanno la stessa prescrizione degli occhiali? No, non sempre. Spesso le prescrizioni per le lenti hanno valori leggermente più deboli di quelle per gli occhiali. Se si acquistano le lenti per la prima volta, è consigliabile recarsi da un ottico prima di ordinarle da noi. Chiedete di provare le lenti giornaliere e chiedetene un paio in più da portare a casa. I valori necessari per ordinare da noi sono stampati su queste confezioni.

Come compilare i valori Quando ordinate le lenti da noi, dovete compilare i parametri che definiscono le vostre lenti. Questi valori si trovano sulla vecchia confezione delle lenti. Se non avete la vecchia confezione, chiedete al vostro ottico. Per legge, gli ottici sono tenuti a fornire gratuitamente la vostra prescrizione su richiesta. Dopo aver inserito tutti i valori, fate clic su "Aggiungi al carrello" Verrà quindi visualizzata una pagina in cui inserire il proprio nome e indirizzo per completare l'ordine.

Abbreviazioni comuni sulle confezioni delle lenti e nelle prescrizioni PWR = Potere SPH = Potere D = Potere Sphär = Potere BC = Curva Base Radie = Curva Base DIA = Diametro AX = Asse CYL = Cilindro

Numero di pacchetti Qui si sceglie il numero di pacchetti desiderati. In genere, una confezione per occhio, ma può essere una buona idea acquistare più confezioni contemporaneamente per risparmiare sulle spese di spedizione.

Potere Qui si inserisce la prescrizione delle lenti di cui si ha bisogno. Un segno meno indica la miopia e un segno più indica l'ipermetropia.

Diametro Il diametro è il valore che indica la grandezza della lente. Per alcune lenti esiste un solo tipo di diametro e non è necessario compilarlo. Altrimenti, è stampato sulla confezione delle vecchie lenti dopo l'abbreviazione DIA. (In alternativa, è possibile ottenere questo valore dall'ottico di fiducia)

Curva di base Indica la curvatura della lente. Anche in questo caso, per alcuni modelli di lenti con una sola curva di base, non è necessario compilarlo. Altrimenti, è stampato sulla confezione delle vecchie lenti dopo l'abbreviazione BC.

Caso speciale: Lenti toriche Per le lenti toriche che correggono l'astigmatismo, è necessario compilare anche i valori dell'asse e del cilindro. Questi valori sono solitamente riportati sulla confezione delle vecchie lenti con le abbreviazioni AXIS e CYL. A volte queste abbreviazioni possono non essere presenti, ma i valori sono solitamente elencati subito dopo la potenza. Ad esempio, potrebbe essere indicato -4,00 -1,25 x 180. In questo caso, -4,00 è la potenza, -1,25 è il cilindro e 180 è l'asse.

Visus (Vis) Il visus è una misura della capacità di vedere con le lenti prescritte. Questo valore può essere ignorato quando si ordinano le lenti. Non è un parametro di cui preoccuparsi, se non per il fatto che può essere interessante sapere che Visus 1.0 rappresenta una visione normale, mentre valori inferiori a 1.0 indicano una visione a distanza inferiore alla norma e valori superiori a 1.0 significano che si vede meglio della media a distanza.

Lenti colorate Quando si ordinano lenti colorate, è necessario specificare il colore. Non aspettatevi di ottenere lo stesso identico effetto sul vostro colore di occhi come mostrato nelle immagini; varia molto da persona a persona.

Miti comuni sulle lenti e sul loro utilizzo

Mito: le lenti a contatto si incastrano dietro l'occhio.
Vero: assolutamente no! È fisicamente impossibile che una lente si incastri "dietro" il bulbo oculare. La sottile membrana che ricopre l'occhio è collegata all'interno delle palpebre, quindi la lente non può spostarsi dalla parte anteriore a quella posteriore dell'occhio. Anche se una lente può rimanere incastrata sotto la palpebra, non c'è mai il rischio che finisca dietro l'occhio. La lente può sempre essere recuperata.

Mito: le lenti possono fondersi con il bulbo oculare.
Vero: esistono molti miti sul fatto che le lenti si "incastrino" e si fondano con l'occhio di qualcuno. Non è mai successo; potete stare tranquilli.

Mito: la cura delle lenti è complicata.
Vero: è semplice e facile, e lo diventa sempre di più. Esistono diversi tipi di lenti e alcune possono essere indossate ininterrottamente per un mese senza essere rimosse e pulite, mentre altre possono essere tolte e gettate al momento di andare a letto, per poi metterne un paio nuovo la mattina successiva.

Mito: le lenti a contatto sono dolorose.
Vero: le lenti a contatto morbide e anche quelle rigide (i pochi modelli ancora disponibili) sono tutte comode e facili da usare. Gli occhi si adattano molto rapidamente alle lenti e ci si dimentica della loro presenza. Bastano un paio di giorni per abituarsi.

Mito: le lenti a contatto possono cadere in qualsiasi momento ed è facile perderle.
Vero: non è affatto così. Se le lenti sono applicate correttamente, rimangono al loro posto. In passato, quando si usavano le lenti rigide, poteva capitare che si staccassero, mentre con le lenti morbide non succede praticamente mai.

Mito: gli adolescenti non dovrebbero usare le lenti a contatto.
Vero: oggi sia i bambini che gli adolescenti usano le lenti a contatto. La cura delle lenti è ovviamente importante, ma si tratta di un'alternativa semplice ed eccellente agli occhiali. L'età non ha importanza, purché si sia abbastanza responsabili. Le lenti giornaliere monouso sono perfette per i bambini e gli adolescenti perché non richiedono molta precisione e pulizia.

Mito: chi ha più di 40 anni non dovrebbe usare le lenti a contatto.
Vero: non c'è un limite di età specifico. Le lenti bifocali, ad esempio, sono adatte per correggere la presbiopia. Molte persone anziane hanno detto addio agli occhiali da lettura e usano invece le lenti a contatto.

Mito: le lenti possono provocare diversi tipi di infezioni oculari.
Vero: le infezioni oculari sono spesso il risultato di una scarsa o addirittura negligente cura delle lenti e dei loro contenitori. Se sapete di essere un po' sbadati, vi consigliamo le lenti monouso giornaliere (lenti monouso) perché non devono essere pulite o conservate. Se vi assicurate di avere le mani pulite quando inserite le lenti giornaliere, avrete fatto abbastanza per salvaguardare la salute dei vostri occhi.